Spazio di archiviazione iPhone insufficiente – Soluzione

Spazio di archiviazione iPhone insufficiente – Soluzione

Quando lo spazio di archiviazione su iPhone o Android risulta insufficiente, ci ritroviamo spesso a dover cancellare foto di nostro gradimento per far spazio alla cattura di nuovi momenti. In questo articolo vedremo alcune soluzioni rapide per liberare spazio su iPhone e dispositivi iOS/Android, senza rinunciare però alle immagini fino ad allora scattate.

La prima soluzione è quella che molti preferiscono perchè consente di spostare le proprie foto in un account online, quindi cancellarle dal dispositivo. In questo modo, rispetto ad un backup effettuato sul PC, le foto saranno comunque sempre con noi, a patto che una connessione ad internet (wifi o mobile) sia disponibile.

L’app di cui stiamo parlando è Google Foto, ampiamente approfondita nelle sue incredibili funzionalità in un precedente articolo. Scaricata l’app presso AppStore o PlayStore, si procede all’installazione di Google Foto e si effettua il login con le proprie credenziali Google, YouTube o GMail. Effettuato questo passaggio dalle impostazioni si può comodamente scegliere di effettuare il backup online di tutte le immagini (anche quelle che verrano scattate in futuro) o solo di alcune. Terminato questo passaggio le foto già sincronizzate potranno essere eliminate dal dispositivo, manualmente o direttamente dall’App, in modo da far spazio a nuove foto o nuove app.

google_photos

Nel caso in cui si volesse rivedere una foto (eliminata da Android o iPhone) basterà avviare Google Foto e selezionarla tra quelle già sincronizzate. La foto può essere sia visualizzata che modificata o scaricata, inoltre le vostre immagini saranno sempre accessibili sia dal vostro dispositivo sia dal computer, tramite login al servizio online Google Foto. Lo spazio di archiviazione è illimitato e l’app può essere installata su più dispositivi contemporaneamente.

Una seconda soluzione è effettuare un backup sul PC tramite cavo o wireless, ma in questo modo le foto sincronizzate sul computer non potrete portarle sempre con voi.

Una terza e ultima soluzione è quella di utilizzare una App Cleaner per ripulire il dispositivo da file temporanei accumulati. La parola chiave da cercare sul relativo store è “cleaner”. Consigliamo CCleaner e 1Tap Cleaner su Android, mentre per iPhone è meglio effettuare l’operazione manualmente. I risultati possono variare da dispositivo a dispositivo e si rischia di cancellare dati importanti, come immagini o messaggi ricevuti su WhatsApp o ancora file temporanei e siti visitati di recente.

Se lo spazio di archiviazione del dispositivo iOS è quasi esaurito, vai a Impostazioni per visualizzare la quantità di spazio di archiviazione usata. Tocca quindi:

Impostazioni > Generali > Utilizzo spazio e iCloud > Gestisci spazio.

A seconda dell’app potresti essere in grado di eliminarne parte dei contenuti o di cancellare l’app e tutti i relativi contenuti. Se il dispositivo è quasi pieno o viene visualizzato l’avviso Archivio quasi pieno, rimuovi alcuni contenuti meno usati. Nota che i file nella cache vengono creati quando riproduci in streaming o visualizzi contenuti come musica, video e foto. Quando riproduci in streaming musica o video, tali contenuti vengono archiviati come file nella cache sul dispositivo iOS.




Tag: , , , , , , ,

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Visitandoci o continuando a navigare accetti il loro utilizzo. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi