Una soluzione a Google Analytics “Not provided”

Una soluzione a Google Analytics “Not provided”

Gli utenti che navigano sul web restando connessi a Google+, gMail, YouTube o a qualsiasi altro servizio in cui si utilizza il proprio login Google, vengono reindirizzati automaticamente alla versione https del motore di ricerca e di conseguenza non mostrano quali parole chiave hanno utilizzato per raggiungere il nostro dominio. Analytics inserisce tutte queste visite sotto la parola chiave “Not provided” e “Not Set”, due grandi contenitori che non mostrano tutte quelle utili parole chiavi tramite cui il nostro sito web è facilmente raggiungibile. Una piccola e rapida soluzione permette però di capire come sono suddivise le voci “Not provided” mostrando almeno quali pagine sono state più visualizzate di altre, in modo da poterne trarre dei dati utili ad una ottimizzazione.

Accedendo ad Analytics spostiamoci nel menù sulla sinistra su:
Acquisizione > Tutto il Traffico > Sorgente/Mezzo, come da immagine.
In alto possiamo a scelta impostare le date per restringere la ricerca.

Analytics-sorgente-mezzo

Fatto questo spostiamoci in “Parole Chiave”, presente in piccolo al centro della pagina e clicchiamo su “Not provided” o a scelta “Not set”. Nuovamente al centro, accanto a “Parole Chiave” clicchiamo su “Altro > Acquisizione > Pagina di destinazione”.

Analytics-not-provided

Analytics mostrerà adesso come sono suddivise tutte le visite “Not provided”.



Altri contenuti:

,

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Visitandoci o continuando a navigare accetti il loro utilizzo. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi