Siti per controllare se IMEI di uno smartphone è bloccato

Siti per controllare se IMEI di uno smartphone è bloccato

Il codice IMEI è un codice numerico che identifica univocamente un terminale mobile, che può essere un telefono cellulare, uno smartphone o un modem. L’IMEI è salvato nella memoria non volatile del cellulare (NVRAM) e all’avvio di ogni chiamata o di connessione questo viene trasmesso alla rete dell’operatore per un rapido controllo.

In caso di furto, l’IMEI del cellulare rubato può essere comunicato al proprio operatore per essere inserito in una banca dati condivisa da tutti gli operatori. Ciò consente di bloccare il telefonino sul network del provider che applica la blacklist. Quando acquisti un cellulare o uno smartphone usato è sempre consigliato controllare che l’IMEI del telefono che intendi comprare non sia inserito in alcuna lista di blocco.

Come recuperare codice IMEI

L’IMEI si può visualizzare digitando *#06# sul telefono in uso. E’ possibile reperire queste informazioni anche nella scatola originale del prodotto, nelle impostazioni del terminale oppure al di sotto della batteria, dove solitamente si trova prestampato nella scocca.

iPhone-IMEI-700x569

Come controllare se IMEI è bloccato

La procedura per la verifica è abbastanza semplice: Basterà inserire il codice IMEI del telefono in alcuni database gratuiti che troviamo in rete tra cui:

IMEI.info

International Numbering Plans

Lost & Stolen

IMEI Detective

IMEI Data

IMEI PRO

iPhone IMEI

Alcune note aggiuntive

Altri operatori in differenti paesi potrebbero non applicare la blacklist italiana. Se sei in possesso di un telefono usato bloccato dovresti fare denuncia alle autorità competenti. Modificare l’IMEI di un terminale è tecnicamente fattibile, ma non legale in Europa e USA. Attualmente questa pratica sembra essere legale solo in Africa e Asia. Nota ancora che cambiare i numeri IMEI potrebbe danneggiare il dispositivo in modo irrimediabile. E’ attualmente possibile effettuare questa modifica su tutti i dispositivi Android, anche senza root. iPhone richiede invece Jailbreak, ad oggi non disponibile per le ultime versioni del software iOS.



Altri contenuti che potrebbero interessarti:

, , , , , ,



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Visitandoci o continuando a navigare accetti il loro utilizzo. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi